OPENING > 23 OTT

dalle h19 alle h23

UNDER LAYERS | INTO THE WALL

un progetto di Alice Pasquini e Stefano C. Montesi


UNDER LAYERS | INTO THE WALL

un progetto di Alice Pasquini e Stefano C. Montesi

OPENING > 23 OTT | dalle h19 alle h23

23/24 OTT h19-h23 | 25 OTT h16-20 | 29 OTT h17-20 | 10 NOV h18-20



Per la prima volta la street art in tre dimensioni. Un’esperienza stupefacente in grado di coinvolgere qualsiasi spettatore: un viaggio dentro a un quadro, tra illusione e realtà.

UNDER LAYERS è il progetto innovativo che unisce la street art di Alice Pasquini e la fotografia tridimensionale di Stefano C. Montesi. Dopo una seria di interventi estivi sul lungomare di Ostia, in collaborazione con gli assessori capitolini Giovanna Marinelli (Cultura e Turismo) e Alfonso Sabella (Legalità e Litorale), dal 23 al 25 ottobre il progetto culminerà a Roma con un evento allestito nello spazio OPENGRA in via Francesco Negri 51/53.

Alice Pasquini e Stefano C. Montesi trasformeranno lo spazio OPENGRA in un’installazione artistica unica nel mondo dell’arte. L’arte di Alice Pasquini, con le sue rappresentazioni illustrative di piccoli momenti umani, viene trasformata in un’illusione ottica dalla macchina fotografica di Stefano C. Montesi, per portare lo spettatore dentro il mondo fantastico creato dall’artista e andare oltre i limiti del muro nella rappresentazione pittorica dei soggetti in 2D.

L’effetto 3D è determinato dalla ripresa in contemporanea del soggetto, in questo caso i disegni di Alice dipinti su vari livelli, con due macchine fotografiche. Solo la ripresa live e non una conversione successiva da 2D a 3D, assicura una visione stereoscopica d’impatto per l’occhio umano. Le immagine sono sospese tra diversi piani e lo spettatore sente di far parte attiva dell’opera rappresentata.

I disegni di Alice su poster, belli da vedere senza occhiali, quando esaminati con occhiali 3D anaglyph, si trasformano in un mondo di meraviglie che esce dal muro, confondendo i limiti tra la realtà e la fantasia.





ALICE PASQUINI

Alice Pasquini
è un’artista romana che lavora come illustratrice, scenografa e pittrice. Le sue “tele” preferite sono i muri. Ha ampiamente viaggiato portando alla luce molte opere in moltissime città sparse nel mondo: Sydney, New York, Barcellona, Oslo, Mosca, Parigi, Copenhagen, Marrakech, Berlino, Saigon, Londra e Roma.
Alice si laurea all’Accademia di Belle Arti di Roma, successivamente vive e lavora in Gran Bretagna, Francia e Spagna.
A Madrid porta a compimento un corso in animazione alla rinomata Ars animation school. Nel 2004 ottiene un MA in critica d’arte all’Università Computense.

Nel 2013 realizza a Roma un ciclo di lavori per i Musei Capitolini visibili nella piazza del Campidoglio. I suoi lavori vengono 
esposti al Museo MACRO di Roma (2014); alla Tri-Mission Art Gallery, American Embassy, Roma (2013); alla Galleria d’Arte Provinciale Santa Chiara; alla Galleria Nazionale, Cosenza (2013); alla Casa dell’Architettura di Rome (2013); alla Colab Gallery, alla Weil am Rhein (2013); a Palazzo Candiotti, Foligno (2012); all’Espace Pierre Cardin, Parigi (2012); al Mutuo Centro de Arte, Barcelona (2012). Alice porta a termine molti progetti con clienti internazionali come Canon, Nike, Range Rover, Toyota, Microsoft e illustra il romanzo “Vertigine” edito Rizzoli.

Ha collaborato con l’Istituto Italiano di Cultura di Singapore (2013) e Montevideo (2015) e ha attivamente partecipato ad eventi e festival internazionali di arte urbana.

www.alicepasquini.com


STEFANO C. MONTESI

Nato a Roma nel 1962,
Stefano Cristiano Montesi, lasciati gli studi di Architettura, inizia a lavorare come assistente di Giuseppe Pino a Milano nel 1989. Ha vinto per quattro volte il premio come miglior fotografo di scena al concorso nazionale per fotografi di scena “Cliciak” di Cesena, ed ha scattato fotografie di scena sui set di più di 70 film italiani e stranieri. Dal 2010 collabora con Philippe Antonello per la Antonello&Montesi sia nel campo della fotografia tradizionale che nell’ambito della fotografia tridimensionale. Nel 2010 la Antonello&Montesi ha ideato e realizzato sei cover in 3D per il settimanale “Sette” del Corriere della Sera in occasione della 67a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, la mostra “GEN3DER”, esposta al Museo Internazionale di Arte Contemporanea di Spoleto.

Nel 2011 il progetto, sempre in 3D, “Ypsilon” esposto durante la rassegna Umbria per la Biennale d’Arte Contemporanea, sono stati i primi in Italia a realizzare e pubblicare un libro fotografico in 3D dal titolo “Adonis in high heels” dedicato al mondo delle Drag Queens. Nel 2012 alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia hanno realizzato ed esposto in progress “Le tre dimensioni del Cinema” (ritratti di attori).

 


Nel 2015 hanno ideato (con Giuseppe 
Bianco) e realizzato la mostra in 3D “Equilibrii” la Danza in tre dimensioni esposta all’Auditorium Parco della Musica di Roma.

www.stefanomontesi.com

www.antonellomontesi.com




Sponsor

logo-capodarco

Sponsor Tecnico

logo-pixaprint


Iscriviti per partecipare all'evento OPENGRA: UNDER LAYERS | INTO THE WALL